Derby d’anticipo

Meteo permettendo, sabato a “Camp de nogher”, big-derby Cavarzano-Fiori Barp

Se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, sabato, in anticipo come all’andata, sul rettangolo del “Camp de nogher”, si giocherà il gustosissimo derby Cavarzano Oltrardo – Fiori Barp che, con i suoi 70 punti complessivi (44 dei giallorossi, 26 dei blu arancio), è di gran lunga la partita clou della quinta giornata di ritorno del girone G di prima categoria. Una sfida che promette spettacolo e che metterà uno di fronte all’altra l’attacco più prolifico e la seconda miglior difesa del campionato.

Due grandi tradizioni nate negli anni ‘60

A livello provinciale Cavarzano e Fiori Barp sono fra i club di maggior tradizione. Fondati nella prima metà degli anni ’60 (nel 1965 i giallorossi, nel 1961 i blu arancio), Cavarzano e Fiori Barp hanno iniziato a scrivere la loro storia sportiva nei tornei che all’epoca andavano per la maggiore: Trofeo Bonazzola e Coppa Buzzatti. Proprio al debutto nel “Bonazzola” l’undici cavarzanese e quello di Mas iniziarono a cogliere i primi allori importanti: i giallorossi vinsero l’edizione 1965; i blu arancio conquistarono la coppa del terzo classificato nell’edizione 1963. Nonostante la vicinanza geografica e le tante stagioni consumate a parità di livello, il primo derby di campionato fra le due compagini si disputò nel 1973 e i confronti diretti, compresa la gara d’andata, sono solamente 17.

Capolista e matricola a confronto

La compagine diretta da Max Parteli guida la classifica del girone G di Prima categoria con 44 punti e tre di vantaggio sul Caerano. In 19 giornate i giallorossi hanno collezionato 14 vittorie (7 ottenuto con il minimo scarto), 2 pareggi, 3 sconfitte, 45 gol all’attivo, 21 al passivo e media inglese +7. I goleador della squadra sono 15 con Bettio e Pajer a quota 7 centri personali, seguiti a 6 da Del Din e Tonus. Nelle ultime sette partite il Cavarzano ha subito almeno una rete. Nelle prime quattro giornate d’andata i giallorossi hanno ottenuto 9 punti, mentre nelle stesse gare del girone di ritorno ne hanno collezionati 6. I ragazzi di “Tano” De Battista sono settimi in graduatoria con un bottino di 26 punti in 18 partite (devono recuperare la gara interna con il fanalino di coda Cadore). Il rullino blu arancio indica 7 vittorie (5 con il minimo scarto), 6 pareggi, 5 sconfitte, 17 gol fatti ed altrettanti subiti, media inglese -10. I marcatori sedicensi sono sei con il brasiliano Felipe Rafael Da Silva Da Costa leader a quota 6.

Due precedenti stagionali

In questa stagione, Cavarzano e Fiori Barp si sono già affrontate in due occasioni con una vittoria per parte. Il 19 settembre, in notturna, a “Camp de nogher”, il Fiori Barp si impose 2-0 con firme di Zanin e Piaz allo scadere dei due tempi. Era una sfida valida per il terzo turno del girone preliminare del Trofeo Regione Veneto e il kappaò interno costò l’eliminazione ai giallorossi a favore del Cadore. Il Cavarzano si rifece in campionato, nella gara d’andata del 6 ottobre scorso, imponendosi al “Giovanni XXIII” per 2-0 con timbri di Del Din e Andrighetti. Fu una sfida vibrante, equilibrata, decisa dagli episodi come un derby che si rispetti e che qui riviviamo:

FIORI BARP: Zanella, Zanin, Simonetti, Nazaret, Paganin, Triches, Ismaili, Saine, Da Silva Da Costa, Piaz, Masoch. A disposizione: Melis, Zanon, Vedana, Pollazzon, Celentin, Calesso, Dal Farra. Allenatore De Battista. CAVARZANO: Valentinis, Sartori, Fagherazzi, Fontana, M. Pajer, Tonus, Brancher, Zoldan, Del Din, Bettio, Andrighetti. A disposizione: Barattin, Canova, Garlet, Colle, Soppelsa, De Nardi, Fossen, J. Pajer. Allenatore: Parteli. ARBITRO: Costa di Castelfranco Veneto. NOTE – Calci d’angolo 2 a 2. Ammoniti: Ismaili, Saine, Da Silva Da Costa, Piaz, Valentinis, Bettio. Al 42′ del primo tempo Valentinis ha respinto un rigore di Da Silva Da Costa.

Partita sostanzialmente equilibrata, decisa dagli episodi. Partenza pimpante del Cavarzano che tiene meglio il campo per tutta la prima frazione. Nella ripresa il Fiori Barp spinge di più, coglie un palo con Triches al 71′ e il definitivo colpo del kappaò su un contropiede che i più dicono viziato da un fuorigioco di Andrighetti, autore del raddoppio. Nel primo tempo, dopo il gol di testa di Del Din, i due episodi che pesano come un macigno sul risultato finale: al 36′ Valentinis, uscito avventurosamente fino al limite del fallo laterale, scalcia platealmente da dietro Saine, intento a raccogliere la sfera per effettuare la rimessa laterale. Incredibilmente l’arbitro Costa “grazia” l’estremo e i giallorossi sventolando soltanto il giallo. Sei minuti dopo, su rigore per fallo ai danni di Ismaili, Valentinis respinge il rigore calciato da Da Silva Da Costa. In sostanza Cavarzano buon complesso, ma con ancora tanto margine di crescita; Fiori Barp che non sfigura e non è chiamato ad un campionato di vertice come i giallorossi”.

La “storia” dei derby di campionato

Il primo derby Cavarzano-Fiori Barp risale al campionato di Seconda categoria 1973-1974 e vide il successo casalingo dei giallorossi per 1 a 0. La gara di ritorno si concluse senza reti. La stagione seguente, sempre in casa, il Cavarzano bissò l’uno a zero della prima vittoria con un rigore di Pastori (ex blu arancio nella stagione d’esordio, poi per anni “colonna” dei giallorossi), mentre non si conosce il risultato della gara di ritorno, giocata a Mas. La stagione 1975-1976 fu contraddistinta da due pareggi col medesimo punteggio: 1 a 1, quello di “Camp de nogher” firmato da Alessi e Da Gioz.
Fiori Barp e Cavarzano si ritrovarono nella Seconda categoria 1994-1995: il 2-2 dell’andata, a Cavarzano, fu firmato da De Biasi, Schiocchet, Rozijar su rigore e Pierdonà. Reti bianche al ritorno. Un successo per parte nella stagione 1995-1996: 3-1 per i giallorossi, in casa, con reti di Zago, Canzan, Rozijar e De Biasi; 3-2 per i blu arancio, a Mas, con segnature di Antonelli, Bogo, Pierdonà, Roccon e Allegro. Le ultime due sfide a livello di Seconda categoria, 1996-1997, registrarono una vittoria per parte: 1-0 per il Fiori Barp (Dalla Rosa), 2-1 per il Cavarzano (Tolotti, Dalla Rosa, Colle). Fra il 1999 e il 2001, in due campionati di Prima Categoria, un pareggio 1 a 1 (Roccon, Guglielmo) e tre successi cavarzanesi: 2-0 (Soccal, Venturi), 2-1 (Dalla Rosa, Venturi, Colle) e 0-1 (De Bon). In totale 2 successi blu arancio, 6 pari, 8 successi giallorossi con 12 gol del Fiori Barp e 21 del Cavarzano.

Imbattibilità stop!

La gara d’andata che, come abbiamo ricordato, fu vinta dall’undici giallorosso con il classico punteggio, è significativa a livello di statistica. Il successo fu il quarto consecutivo del Cavarzano che, in seguito, mise in fila altri dieci risultati utili (2 pareggi e 8 vittorie) prima di incappare in due battute d’arresto consecutive, in casa, in avvio di girone di ritorno. La gara dell’ottobre scorso segnò anche l’imbattibilità casalinga del Fiori Barp che durava da ben 559 giorni. Prima dello 0-2 firmato da Del Din e Andrighetti, l’ultimo kappaò dei blu arancio al “Giovanni XXIII” risaliva al 6 marzo 2017: Fiori Barp – Agordina 2-3 con reti di Abubakar, tripletta di Flavio De Lazzer e gol di Da Rold.

Un manipolo di “ex”

Sono 6 nelle file del Fiori Barp e 1 in quelle del Cavarzano i giocatori che hanno vestito anche la maglia avversaria. L’estremo difensore cavarzanese Damiano Barattin ha difeso in pali del Fiori Barp nel corso del campionato di Seconda categoria 2015-2016. Nella compagine di Mas gli “ex” sono: il capitano Roberto Piaz, giallorosso per quattro stagioni fra il 2013 e il 2017; l’attaccante Joseph Masoch, 5 campionati a Cavarzano fra il 2011 e il 2016; il veterano Maurizio Triches, difensore giallorosso in 2 stagioni fra il 2014 e il 2016; il centrocampista Davide Zanon e il centrale difensivo Denny Paganin, freschi di trasferimento; il laterale difensivo Thomas Zanin, giallorosso nella stagione 2010-2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *