3° Dolomiti Motorparty una festa baciata dal sole

La terza edizione del Dolomiti Racing Motorparty è stata baciata da una favolosa giornata di sole. Dalle 10 di mattina, per circa otto ore, lo spettacolo e le emozioni non sono mancati lungo il tracciato di Valcozzena, perfettamente allestito dagli uomini del Dolomiti Racing Motorsport e ricavato all’interno del parcheggio a servizio dell’area produttiva di Agordo. In molti hanno provato l’emozione di sedere sul sedile di destra (quello abitualmente destinato ai navigatori) di alcune vetture da competizione e stradali. La festa è stata allietata da Dj Energy e il chiosco ha lavorato a regime.

Una genuina festa del motorsport

I primi a scendere sul circuito erano stati i centauri del motard, bravi a gommare la pista con derapate spettacolari e a scaldare il pubblico con salti, impennate e sorpassi e duelli gomito a gomito. Poi è stata la volta degli specialisti del kart che, pur messi alla prova dalle sconnessioni del bel tracciato, hanno fatto vedere di cosa sono capaci alla guida dei mezzi che, per antonomasia, rappresentano il trampolino di lancio per tanti campioni del volante. Finalmente, poi, è stata la volta del taxi-rally, che ha visto impegnati con le loro vetture alcuni piloti bellunesi del calibro di “Brik”, i fratelli Micheletto, Vanni Taverna, Omar Burigo, i fratelli Selvestrel, una Mitsubishi e una Bmw stradali e l’ammiratissima Lancia Delta Evo in livrea “Grifone”. Tutti si sono calati con professionalità nel ruolo di “taxisti”, regalando alla moltitudine di passeggeri succedutisi negli abitacoli delle vetture le sensazioni uniche che prova un navigatore. Il tutto, è giusto sottolinearlo, in assoluta sicurezza.

Obiettivo centrato, si guarda già al futuro

Mauro Riva, presidente del Dolomiti Racing Motorsport, il sodalizio di Voltago Agordino che cura l’organizzazione del Dolomiti Rally e del Dolomiti Racing Motorparty, a fine giornata era stanco, ma raggiante: “Il nostro obiettivo, quello di promuovere lo sport dell’automobilismo e di raccogliere contributi per aiutare a sostenere le nostre attività è stato centrato in pieno. La favolosa giornata di sole ci ha aiutato, la disponibilità dei piloti è stata esemplare e tutto si è svolto come meglio non poteva. Siamo soddisfatti, ma non ci accontentiamo. Stiamo già pensando al futuro e abbiamo in testa un paio di variazioni alla formula della manifestazione per renderla ancora più interessante per chi vi partecipa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *