Cortina 2021: il messaggio di Roberto Padrin

Ci siamo. Stasera la cerimonia inaugurale aprirà il sipario sui Mondiali di sci 2021. Un percorso lunghissimo dal giorno in cui ci è stato assegnato l’onore di poter ospitare la manifestazione fino a oggi, vigilia dell’avvio di due settimane che saranno senza dubbio straordinarie. Purtroppo dovranno essere Mondiali a porte chiuse, senza il pubblico, e tanto basta per far sorgere una grande amarezza. Avevamo pensato a questo evento come il primo grande appuntamento planetario finalmente libero dal coronavirus. Avevamo accarezzato l’idea di una grande festa popolare oltre che sportiva tra le Dolomiti, in grado di attivare un’onda lunga per lo sci e il turismo invernale. Così non potrà essere.

Ci presenteremo al meglio

I Mondiali di Cortina rimarranno comunque nella storia, per gli scenari che le nostre montagne sanno regalare, per la qualità degli atleti che si daranno battaglia sulle piste ampezzane e anche per la capacità organizzativa di Cortina e della macchina creata da Fondazione e mondo del volontariato. Milioni e milioni di spettatori potranno seguire le gare davanti alla tv, saranno collegati con Cortina da tutto il mondo e potranno tifare per gli atleti, entusiasmarsi per le sfide sportive e vedere il nostro territorio. Non sarà come vederlo dal vivo, ma sono convinto che ci presenteremo al mondo al meglio delle nostre possibilità.

Una corsa contro il tempo

Le piste, le opere sportive e tutto quello che è funzionale alle gare è stato realizzato in tempi rapidi. È stata una corsa contro il tempo che ha visto correre anche la Provincia di Belluno. I nostri uffici hanno partecipato attivamente e in sinergia con la Fondazione Cortina 2021, e insieme siamo arrivati pronti all’appuntamento. Manca ancora molto a livello di infrastrutture viarie, ma il Piano Anas va avanti e dovrà essere pronto per le Olimpiadi, con le opportune integrazioni già previste. Questi Mondiali infatti sono un evento straordinario, ma al contempo anche una delle tappe che ci portano dritti al 2026. E “l’allenamento” fatto per la manifestazione iridata ci servirà moltissimo anche per arrivare pronti a Milano-Cortina.

Benvenuto a tutti e forza atleti Azzurri!

Nel dare il benvenuto ad atleti, staff tecnici, giornalisti e delegazioni delle varie nazionali, non possono non esprimere un grande in bocca al lupo alle nostre sciatrici e ai nostri sciatori: possano tenere alto l’onore dell’Italia e avere soddisfazioni sportive da questi Mondiali. Purtroppo mancherà Sofia Goggia, che si è infortunata proprio nel momento di maggior forma. Le auguriamo di tornare presto a scendere in pista e la aspettiamo a Cortina.

Grazie ad istituzioni e volontari

Ringrazio la Fondazione Cortina 2021 per il grande lavoro di squadra. Ringrazio tutte le istituzioni – Governo, Regione Veneto e Comune di Cortina con cui abbiamo dialogato sempre in maniera proficua per arrivare a questa vigilia mondiale – e i volontari, sempre fondamentali per eventi di questa portata.

Buone gare, buoni Mondiali a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *