Dalle Dolomiti alle Marche, Selvestrel-Micheletto sempre brillanti

Grandi soddisfazioni per il rientrante equipaggio Davide Selvestrel – Lorenzo Micheletto

Un paio di settimane dopo aver archiviato con soddisfazione ed un lusinghiero secondo posto di classe R2C il rientro alle competizioni avvenuto, a bordo di una Peugeot 208 Gt Line Rally 4 del Galiazzo Rally Team, nel 6° Dolomiti Rally, atto conclusivo della Coppa Rally quarta zona, il giovane equipaggio bellunese della scuderia Vimotorsport composto da Davide Selvestrel e Lorenzo Micheletto è tornato in gara a Cingoli, in provincia di Macerata. Sugli impegnativi, ma sempre affascinanti sterrati marchigiani i due portacolori del sodalizio di Toni e Rita Tomasi hanno preso parte al 14° Rally delle Marche, gara inaugurale del Challenge Raceday Rally Terra 2021-2022, la serie ideata da Alberto Pirelli, dedicata agli specialisti ed amanti dello sterrato. Anche dalla trasferta marchigiana, come era avvenuto ad Agordo, “cuore delle Dolomiti”, l’equipaggio Selvestrel-Micheletto ha saputo trarre soddisfazioni e risultati sportivi appaganti.

Test della vettura: missione compiuta

Per Davide e Lorenzo l’obiettivo primario della trasferta di Cingoli, dove erano già stati protagonisti in passato, era quello di testare la vettura. L’impegnativa e molto interessante Peugeot 208 Vti del team friulano RB Motorsport di Roberto Bertolutti, una vettura della classe R2B con la quale i due conduttori bellunesi vorrebbero proseguire il loro impegno nel Challenge Raceday Rally Terra 2021-2022. Il proposito è stato raggiunto, con grande soddisfazione di entrambi che, dopo un avvio di gara guardingo e non troppo incisivo, una volta regolati gli assetti della vettura, anche grazie all’esperienza e alla professionalità degli uomini RB Motorsport, oltre che all’accresciuta sintonia con la vettura, sono riusciti a segnare tempi significativi, tanto da guadagnare, sul palco d’arrivo, il quarto posto di classe R2B e il terzo nella classifica Raceday, con un lusinghiero podio nella conclusiva PS6 Valcarecce.

Il podio di Cingoli è una gioia condivisa

Il positivo esito della gara di Cingoli, il podio nella classifica Raceday, sono stati prontamente condivisi dall’equipaggio Selvestrel-Micheletto con quanti li hanno supportati e sostenuti: scuderia Vimotorsport, RB Motorsport, MarAuto, FA impianti elettrici, Christian Gasperin, Luigi Balzan impianti elettrici, HolaBar. Budget permettendo, Selvestrel e Micheletto, forti delle indicazioni e degli stimoli ricavati in terra marchigiana, potrebbero impegnarsi anche in altre tappe del Challenge Raceday.

Il calendario Raceday e l’appuntamento al Prealpi

Il secondo appuntamento stagionale del Challenge Raceday Rally Terra è fissato i prossimi 11 e 12 dicembre con la ventiduesima edizione del Prealpi Master Show. La data è già cerchiata in rosso sul taccuino di Davide e Lorenzo, che sicuramente saranno al via. Le altre due tappe del Challenge si terranno nei primi mesi del 2022, rispettivamente a Radicofani, in Toscana, con il 13° Rally della Val d’Orcia e in provincia di Arezzo, con il 2° Rally Valle del Tevere.

La “storia” di un giovane sodalizio vincente

Dal 2017 ad oggi Davide Selvestrel e Lorenzo Micheletto hanno disputato, come equipaggio, dodici rally. In undici occasioni il ruolo di pilota è toccato a Davide, con Lorenzo alle note. Dieci di queste undici corse erano valide per il Challenge Raceday e precisamente: Val d’Orcia 2017, chiuso terzi di classe A5; Balcone delle Marche 2017, secondi di A5; Prealpi Master Show 2017, secondi di A5; Valtiberina e Marche 2018, ritirati; Prealpi 2018, secondi di classe E5; Marche 2019, primi di E5 e A5; Prealpi 2019, terzi di E5; Val d’Orcia 2020, ritirati; Marche 2021, terzi di Raceday. L’unica occasione nella quale i due si sono invertiti i ruoli è stato al Ronde del Palladio 2018, quando la Peugeot 106 rallye pilotata da Micheletto e navigata da Selvestrel giunse quinta di classe N2.

Il super 2021 di Lorenzo

Nel corso del 2021 Lorenzo Micheletto ha preso parte a nove competizioni rallistiche, due delle quali in veste di pilota. Il suo bottino personale non è mai stato così lucente con: un unico ritiro al Casciana Terme, come naviga di Fabio Bertazzolo, con cui ha conquistato anche, in classe A5, la vittoria al Badolino, il quinto posto al Valpolicella e il terzo al Benacus; di Fabrizio Paris il quinto di R5 ed undicesimo assoluto al Piancavallo; di Davide Selvestrel, il secondo di R2C al Dolomiti e il terzo di R2B al Marche. Come prima guida, navigato da Riccardo Mele, ha centrato il successo in N2 al Bellunese e il terzo di N2 al Reggello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *